Varie 05 dicembre 2019

Che rischio tira? III trimestre

SACE SIMEST pubblica i risultati del Barometro, l’indicatore che assegna un punteggio da 1 a 9 (con 9 rischio massimo), relativi al terzo trimestre 2019.
Secondo il Barometro, l’indicatore SACE SIMEST che monitora l’andamento dei settori italiani*, i rischi nella manifattura e nell’industria hanno registrato un lieve peggioramento nel terzo trimestre dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2018, a causa della dinamica di alcuni settori strategici per l’economia italiana, come quello della metallurgia e della meccanica strumentale. Tra i miglioramenti, si segnalano invece il settore agro-alimentare e quello del legno e carta.
 

 

2019_3_cruscotto

 

Focus on Up

 

AGRICOLTURA E ALIMENTARI

 

 2019_3_alimentari

 

Come va - Il Barometro mostra una riduzione del rischio per il settore agro-alimentare, nel III trimestre del 2019, sia rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente che su base congiunturale.

Variabili chiave - Il miglioramento è trainato dall’andamento molto positivo di produzione e fatturato, congiuntamente alla dinamica favorevole dei prezzi.

Export - La domanda estera sta influenzando positivamente la performance dei prodotti alimentari, comparto caratterizzato da un’elevata propensione all’export (17% del fatturato).

 

LEGNO, CARTA, STAMPA, MOBILI

 
2019_3_legno

 

Come va - Il settore segna un lieve miglioramento nel terzo trimestre su base tendenziale.

Variabili chiave - Il modesto recupero della produzione ha generato una riduzione del rischio che, congiuntamente alla tenuta dei prezzi, ha contribuito a compensare le difficoltà rilevate, invece, per la demografia d’impresa e le sofferenze bancarie.

Prospettive -  I nuovi ordinativi sono incoraggianti, risultando in accelerazione a settembre su base annua, trainati soprattutto dalla domanda domestica.

 

 

Focus on Down

 

MECCANICA STRUMENTALE

 
2019_3_meccanica

 

Come va - Uno dei settori chiave dell’economia mostra un discreto aumento del rischio nel terzo trimestre del 2019 rispetto a un anno prima.

Variabili chiave - La forte propensione all’export rende la meccanica strumentale particolarmente esposta al perdurante clima di incertezza globale legato alle tensioni commerciali in corso, con un impatto negativo sugli investimenti e quindi sulla produzione del settore.

Prospettive - I nuovi ordinativi esteri mostrano infatti una marcata riduzione a settembre (-3,5% su base annua), compensata da un mercato domestico vivace (+9,1% su base annua).

 

ESTRATTIVA, RAFFINATI, ENERGIA, ACQUA

 

2019_3_estrattiva

Come va - Il settore registra un incremento della rischiosità nel terzo trimestre, sia rispetto al trimestre precedente che su base tendenziale.

Variabili chiave - Prezzi fortemente in calo su base annua, congiuntamente alla contrazione del fatturato, hanno pesato negativamente sul punteggio dell’ultimo trimestre.

Prospettive - Le stime aggiornate a novembre puntano a un calo delle vendite del settore nel 2019, guidato in particolare dal comparto dei raffinati (fonte IHS).

 

METALLURGIA

 

2019_3_metallurgia

 

Come va - È uno dei settori a maggior rischio tra i 18 considerati, con anche il peggioramento più intenso.

Variabili chiave - Il deterioramento del profilo di rischio è trainato prevalentemente da un forte calo del fatturato su base tendenziale insieme a una dinamica sfavorevole dei prezzi.
 
Prospettive – Secondo le stime di ottobre, il fatturato per il 2019 dovrebbe registrare una riduzione pari a -0,3% su base annua, imputabile principalmente alle difficoltà della siderurgia. (fonte Prometeia).

 

 

* Il Barometro assegna un punteggio da 1 a 9, con 9 rischio massimo.

 

 

Per i risultati di tutti e 18 i settori analizzati (+2 aggregati) e la nota metodologica, scarica il PDF.

Desideri ulteriori informazioni?
Compila il modulo e ti risponderemo al più presto.
Varie 14 maggio 2020
Nei dati di marzo le esportazioni italiane di beni in valore cominciano a mostrare l'impatto negativo di Covid-19 e delle misure restrittive adottate.
Update Espresso 30 aprile 2020
Il nostro responsabile Ricerca e Studi Alessandro Terzulli passa in rassegna le prospettive su economia globale e commercio internazionale, diffuse recentemente dai principali previsori internazionali.
Varie 20 aprile 2020
Nei primi due mesi dell'anno le esportazioni italiane di beni in valore hanno registrato una crescita del 4,7% rispetto a gennaio-febbraio 2019.