Varie 11 luglio 2019

Che rischio tira? I trimestre

Ecco i risultati del Barometro, l’indicatore che assegna un punteggio da 1 a 9 (con 9 rischio massimo), relativi al primo trimestre 2019.
Secondo il Barometro, l’indicatore SACE SIMEST che monitora l’andamento dei settori italiani*, i rischi nella manifattura e nell’industria hanno registrato un lieve peggioramento nel primo trimestre dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2018, a causa della dinamica di alcuni settori core per l’assicurazione del credito, come i metalli e i mezzi di trasporto. Tra i miglioramenti, apparecchi elettrici ed elettronica.

 

SACE SIMEST - Che rischio tira - I trimestre - ex su

 

Focus on Up

 

APPARECCHI ELETTRICI ED ELETTRONICA

 SACE SIMEST - Che rischio tira - I trimestre - app ele

 

Come va - Il Barometro mostra una lieve riduzione del rischio per apparecchi elettrici ed elettronica nel I trimestre del 2019 rispetto a un anno prima. Il miglioramento è dovuto all’andamento positivo dei volumi produttivi di questo settore rispetto agli altri diciassette considerati.
Prospettive - Si attende per il settore una crescita dello 0,8% della produzione e dell’1,6% del fatturato nel 2019 (IHS Markit).
Export - Il settore presenta un’elevata propensione all’export: le esportazioni pesano per circa il 44% del fatturato.

 

ESTRATTIVA, RAFFINATI, ENERGIA E ACQUA

SACE SIMEST - Che rischio tira - I trimestre - app ele

 

Come va - Risulta il miglior settore nel primo trimestre, dopo lievi e continui progressi negli ultimi dodici mesi.
Variabili chiave - Tra le diverse componenti dell’aggregato, migliora la dinamica dei prezzi per energia, raffinazione ed estrattiva; quest’ultima soffre nel fatturato, variabile invece positiva per la raffinazione. Demografia d’impresa e sofferenze bancarie  (in netto calo per tutte le voci) mettono in luce qualche difficoltà per energia e acqua – tuttavia l’aggregato ha il più basso rapporto sofferenze/impieghi tra i settori in esame.

 

 

Focus on Down

 

AGRICOLTURA E ALIMENTARI

SACE SIMEST - Che rischio tira - I trimestre - agr

 

Come va - Dopo il forte peggioramento registrato nei sei mesi centrali del 2018, il settore non è ancora tornato sui «livelli» di rischio di un anno fa, a causa della dinamica dei prezzi alla produzione e delle sofferenze bancarie.
Export - Le prospettive settoriali beneficeranno dell’accelerazione della domanda estera: +3,8% le previsioni per l’export italiano secondo SACE SIMEST per l’anno in corso, con le esportazioni che si attestano al 17,2% del fatturato per gli alimentari e al 27,7% per le bevande.

 

METALLURGIA

SACE SIMEST - Che rischio tira - I trimestre - met

Come va - È il settore che ha registrato il peggioramento più intenso rispetto a un anno fa. 
Variabili chiave - Tre delle cinque variabili (produzione, fatturato e prezzi) registrano un andamento relativamente più negativo rispetto alle altre attività considerate dall’indicatore.
Siderurgia - In particolare la siderurgia italiana (74% di produzione esportata), la decima mondiale per l’acciaio grezzo, accusa una flessione dovuta soprattutto alla minore domanda a valle, nel settore dell’automotive.

 

MEZZI DI TRASPORTO E LOGISTICA

SACE SIMEST - Che rischio tira - I trimestre - mezzi

 

Come va - Settore chiave per l’economia - l’export di mezzi di trasporto vale oltre il 10% del totale beni e il fatturato dell’automotive il 10,5% di quello manifatturiero - si attesta nella metà più rischiosa.
Variabili chiave - Produzione, fatturato, prezzi alla produzione e sofferenze pesano negativamente sullo score dell’ultimo trimestre osservato.
Prospettive – I nuovi ordinativi mostrano una contrazione nei primi quattro mesi dell’anno (-3,2% tendenziale).

 

 

* Il Barometro assegna un punteggio da 1 a 9, con 9 rischio massimo.

 

 

Per i risultati di tutti e 18 i settori analizzati (+2 aggregati) e la nota metodologica, scarica il PDF.

box big jump desktop box big jump mobile
Desideri ulteriori informazioni?
Compila il modulo e ti risponderemo al più presto.
Compila il modulo
Varie 19 settembre 2019
Nei primi sette mesi dell'anno il valore delle esportazioni italiane è cresciuto del 3,2% in termini tendenziali, in accelerazione rispetto al dato del primo semestre (+2,7%).
Update Espresso 13 settembre 2019
Il nostro Chief Economist Alessandro Terzulli analizza l’attuale fase congiunturale dell’economia cinese e le prospettive per il Paese, tra rischi esterni e fattori domestici, in una logica di rischio-opportunità per le imprese italiane.
Varie 06 settembre 2019
Nel 2018 la crescita globale è proseguita a ritmi elevati, pur se in lieve rallentamento, ma allo stesso tempo si è assistito a un’intensificazione del quadro dei rischi, specie a causa delle criticità emerse in diverse geografie emergenti.