Paesi
Paesi
06/05/20

Procedura e costi per registrare un marchio in Cina

Autore
Emanuele C.
Domanda

Come deve essere un marchio in Cina affinché possa essere registrato?

Quali sono procedura da seguire e costi?

Redazione SACE
Redazione SACE SIMEST
Risposta

Il marchio oggetto della domanda di registrazione deve avere caratteri distintivi e non deve andare in conflitto con i diritti precedentemente acquisiti da terzi, compresi i nomi d’impresa debitamente registrati.

 

In Cina non è accettabile registrare marchi che siano:

  • il nome di uno Stato o identico alla bandiera nazionale, un emblema nazionale, una bandiera militare, a decorazioni della Repubblica Popolare Cinese, a nomi e bandiere o emblemi di organizzazioni intergovernative internazionali
  • identici o simili ai segni o bolli ufficiali che indicano controlli o garanzie, a meno che non siano stati autorizzati
  • identici o simili al simbolo o al nome della Croce Rossa o della Mezzaluna Rossa
    di natura discriminatoria nei confronti di qualunque nazionalità
  • considerati come pubblicità esagerata e ingannevole.

 

Una domanda di registrazione di marchio costa RMB 1000 (circa 120 euro) per brand che commercializzano fino a 10 beni o servizi, oltre tale soglia ogni bene o servizio aggiuntivo implica una maggiorazione di RMB 100.

 

Per registrare un marchio in Cina si possono seguire due strade:

1. la registrazione nazionale, che si effettua depositando una domanda diretta al China Trade Mark Office (CTMO)

2. la registrazione internazionale, presso l’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale, che si realizza attraverso una richiesta d’estensione alla Cina.