Altro
Altro
17/06/20

Performance settore turismo e ospitalità

Autore
Mariano G.
Domanda
Quali sono le previsioni sui tempi di ripresa nel settore del turismo e dell'ospitalità, uno dei più duramente colpiti dall'emergenza Covid?
Redazione SACE
Redazione SACE SIMEST
Risposta

Sul tema del turismo l'Ufficio Studi di SACE SIMEST non fa direttamente previsioni.

Tuttavia, i turisti stranieri che vengono ospitati nel nostro Paese rappresentano da un punto di vista di contabilità nazionale “export di servizi” e il turismo rappresenta il 40% delle esportazioni italiane di servizi (più di 40 miliardi di euro nel 2018).

Per il 2020 ci attendiamo un calo rispetto all'anno scorso di oltre il 20% per l’export di servizi in generale, ma non facciamo previsioni con un dettaglio tale da indicare l’impatto sul solo turismo dall'estero.

Possiamo però segnalarle, a testimonianza del forte colpo subito dal settore dell'ospitalità, un documento pubblicato da Cerved a fine aprile dal titolo "Nessuna impresa deve fallire per COVID-19". Il lavoro segnala per i diversi comparti del settore quelli a maggior perdita di fatturato nel 2020 (ad esempio Cerved si attende nello scenario pessimistico una perdita di fatturato del 73% per gli alberghi). Per quanto riguarda la ripresa, bisogna attendere l’avvio di una completa libera circolazione delle persone, sia interna al nostro Paese, sia con i nostri partner europei ed extra europei. Possiamo immaginare che dal mese di giugno si vedranno i primi segnali positivi, nella speranza che non si siano ulteriori ricadute da un punto di vista sanitario. SACE si attende una ripresa dell'export di servizi (che includono i turisti esteri nel nostro paese in visita) per il 2021.