Pro

Uno tira l'altro: la finanza per la filiera

sacesimest-finanza-filiera-export-education

 

Un impegno concreto per la competitività delle PMI italiane nel mondo

 

4,5 miliardi di euro di risorse allocate da Piano Industriale per rafforzare i rapporti commerciali con selezionate controparti estere attive in settori chiave del Made in Italy. Dal 2017 SACE è impegnata in un intenso programma di supporto strategico alle imprese italiane (“Push Strategy”) per rafforzarne la competitività e aumentare le quote di export in mercati ad alto potenziale.

Nell’ambito del programma, SACE fa da apripista alle imprese italiane con l’obiettivo di rafforzare i rapporti commerciali con selezionati buyer esteri, cui concede linee di credito a medio-lungo termine (fino a 10 anni) a tassi competitivi per l’acquisto di forniture italiane, e nel creare occasioni di business matching tra le aziende beneficiarie del finanziamento e le potenziali fornitrici italiane.

Sono già diversi i progetti portati avanti nell’ambito della Push Strategy in Turchia, India, Kuwait e Brasile e toccano diversi settori: dalle infrastrutture all’oil&gas, fino ai macchinari agricoli.

 

Con il comparto italiano dell’oil&gas in Kuwait, a supporto del piano strategico di KNPC

 

La Kuwait National Petroleum Corportation, principale società del colosso KPC che incorpora tutte le realtà petrolifere statali del Kuwait e ne gestisce le attività, opera nel Paese con due raffinerie con una capacità di lavorazione complessiva di 736.000 barili al giorno. Nell’ambito del progetto “Clean Fuels”, del valore complessivo di 14,5 miliardi di dollari, KNPC punta a aumentare la sua capacità produttiva a 800.000 barili al giorno con la creazione di un complesso integrato che include le raffinerie di Mina Abdullah e Mina Al-Ahmadi, in grado di soddisfare la domanda locale e internazionale di prodotti petroliferi ad alto valore aggiunto e con ridotto impatto ambientale.

La garanzia di SACE sulla linea di credito da 625 milioni di dollari in favore di KNPC ha l’obiettivo di facilitare l’assegnazione delle forniture per il progetto “Clean Fuels” a eccellenze italiane del settore, interessate alle opportunità offerte dall’ampio piano strategico di KPC (300 miliardi di euro di investimenti entro il 2030).

 

In Brasile con le eccellenze del settore minerario per Nexa

 

Nexa Resources, società del gruppo brasiliano Votorantim, punta ad ampliare e diversificare il proprio bacino di fornitori esteri e prevede investimenti annui per oltre 200 milioni di dollari, a supporto del piano di espansione delle attività minerarie in essere e dell’esplorazione di nuovi giacimenti in America Latina. Con la garanzia sul finanziamento da 62,5 milioni di dollari erogato a Nexa, le PMI italiane del settore avranno un accesso preferenziale ai contratti di fornitura di macchinari per l’estrazione e la lavorazione mineraria nell’ambito del piano di investimenti del gruppo brasiliano in America Latina.

 

Al fianco delle imprese italiane in India per SREI

 

Srei Equipment Finance Ltd è la società del gruppo indiano SREI specializzata in servizi di equipment financing per il settore delle infrastrutture. Il finanziamento da 30 milioni di euro garantito da SACE è finalizzato a facilitare l’assegnazione di contratti del valore di 90 milioni di euro a esportatori italiani attivi nelle forniture di macchinari e attrezzature per i settori costruzioni, minerario, sanità e macchinari agricoli. Si tratta anche di una via di accesso preferenziale per le PMI italiane alle altre opportunità offerte dal piano di investimenti da 200 miliardi di dollari del governo indiano.

 

Con le eccellenze delle infrastrutture in Turchia per IMM

 

IMM (Istanbul Metropolitan Municipality) è la maggiore delle trenta municipalità metropolitane e principale centro economico e finanziario della Turchia. Con la linea di credito da 100 milioni di euro garantita da SACE e destinata a supportare i contratti di fornitura da assegnare a eccellenze italiane del settore, IMM punta a finanziare il piano di investimenti da 2,75 miliardi di euro per la realizzazione di opere infrastrutturali nella città di Istanbul, inclusa la costruzione della linea ferroviaria metropolitana Eminönü-Alibeyköy.

 
 
 
 
 

Continua ad esplorare l'export kit

Un mercato dei capitali a misura di PMI
Prosegui